Questi i precetti del diritto: vivere onestamente, non offendere alcuno, dare a ciascuno il suo. Ulpiano

INFORTUNIO SUL LAVORO E RESPONSABILITA' DEL PREPOSTO DI FATTO

canstockphoto23479859
In caso di infortunio sul lavoro riconducibile a prassi comportamentali elusive delle disposizioni antinfortunistiche, non è ascrivibile alcun rimprovero colposo al preposto di fatto, sotto il profilo dell’esigibilità del comportamento dovuto, se non si abbia la certezza che egli fosse a conoscenza di tali prassi o che le avesse colposamente ignora...
Continua a leggere

PROCEDIMENTO DI ADOTTABILITA' E PARTI NECESSARIE

canstockphoto10780212
In tema di procedimento per lo stato di adottabilità, vi è in capo ai genitori del minore ed al suo rappresentante legale, tutore provvisorio o curatore speciale, una legittimazione autonoma, connessa ad un’intensa serie di poteri, facoltà e diritti processuali: si tratta, pertanto, di parti necessarie dell’intero procedimento, anche in appello qua...
Continua a leggere

IN TEMA DI SOSTANZE STUPEFACENTI E ATTENUANTE DELLA COLLABORAZIONE

canstockphoto85160871
In materia di sostanze stupefacenti, l’attenuante della collaborazione può essere riconosciuta soltanto in presenza di un contributo di particolare incidenza, efficace e utile per interrompere la catena delittuosa o colpire il sistema patrimoniale quale provento e strumento del crimine, dovendosi invece escludersi l’efficacia di dichiarazioni prive...
Continua a leggere

IN TEMA DI CONDOTTE RIPARATORIE: NON BASTA LA RESTITUZIONE DEL BENE SOTTRATTO

canstockphoto41112081
La causa estintiva del reato per condotte riparatorie ex art. 162ter c.p*. presuppone condotte restitutorie o risarcitorie spontanee destinate definitivamente ad incrementare la sfera economica e giuridica della persona offesa: non è pertanto configurabile nel caso di sola restituzione del bene sottratto.      Sentenza 21 gennaio 2021 n. 2490     R...
Continua a leggere

LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO E REPECHAGE

canstockphoto3858292
In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, "l’obbligo per il datore di lavoro di dimostrare l’impossibilità di adibire il dipendente da licenziare ad altri posti di lavoro rispetto a quello da sopprimere (cd. obbligo di “repêchage”) è incompatibile con motivazioni strettamente collegate alla mera riduzione dei costi per il personal...
Continua a leggere

STALKING ED INGIURIE

canstockphoto31358143
Integra il delitto di atti persecutori la condotta di chi rivolga alla vittima ingiurie quando, per la loro consistenza, ripetitività e incidenza, siano tali da determinare, unitamente ad altre forme di illecito di cui all’art. 612-bis cod. pen.*, uno degli eventi alternativamente previsti.       Sentenza 13 gennaio 2021 n. 1172     REPUBBLICA ITAL...
Continua a leggere

CONTRATTO DI FORNITURA NON RICHIESTA E TUTELA DEL CONSUMATORE

canstockphoto38582921
In caso di fornitura di energia, gas o altro non richiesta nulla è dovuto da parte del consumatore, nemmeno a titolo di arricchimento senza causa ex art. 2041 c.c., non avendo il consumatore prestato alcun consenso. La norma dell’art. 57 del Codice del Consumo -applicabile ratione tempore-  intende far prevale gli interessi della parte debole del c...
Continua a leggere

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ALLA CONDUZIONE DI UNA MOUNTAIN BIKE E SOSPENSIONE PATENTE DI GUIDA

canstockphoto36018237
La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida non può essere applicata a colui il quale si sia posto alla guida di veicolo per la cui circolazione non è richiesta alcuna abilitazione; nel caso di specie, trattavasi di contravvenzione di guida in stato di ebbrezza alcolica commessa alla guida di un velocipede per la ...
Continua a leggere

IN TEMA DI RISARCIBILITA' DEL DANNO NON PATRIMONIALE: E' SUFFICIENTE CHE IL FATTO SIA ESPRESSAMENTE PREVISTO COME REATO

canstockphoto24668831
La risarcibilità del danno non patrimoniale, ex art. 2059 c.c. e in relazione all’art. 185 c.p., non richiede che il fatto illecito integri in concreto un reato, né occorre una condanna penale passata in giudicato: è sufficiente che il fatto stesso sia astrattamente previsto come reato, sicché la mancanza di una pronuncia del giudice penale no...
Continua a leggere

MOBBING DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO E INTEGRAZIONE DEL DELITTO DI STALKING

canstockphoto125303131
Integra il delitto di atti persecutori la condotta di “mobbing” del datore di lavoro che ponga in essere una mirata reiterazione di plurimi atteggiamenti convergenti nell’esprimere ostilità verso il lavoratore dipendente, preordinati alla sua mortificazione ed isolamento nell’ambiente di lavoro, cui conseguano uno stato di ansia e paura e modificaz...
Continua a leggere

ATTRAVERSAMENTO PEDONALE DEL PIAZZALE PRIVO DI STRISCE PEDONALI FRUIBILI, ANCHE NON VICINI

canstockphoto56713212
"L'art. 190, comma 2 C.d.S., non vieta ai pedoni l’attraversamento tout court dei piazzali al di fuori delle strisce pedonali, poiché, chiaramente, condiziona il divieto al fatto che degli attraversamenti pedonali esistano "anche se a distanza superiore a quella indicata nel comma 2", caso nel quale il pedone deve raggiungere le strisce ed attraver...
Continua a leggere

IL SEQUESTRO PROBATORIO DI DATI INFORMATICI NON DEVE ESSERE NECESSARIAMENTE PRECEDUTO DALLA PERQUISIZIONE INFORMATICA

canstockphoto22905287
In tema di sequestro probatorio di dati informatici, la Corte di Cassazione ha precisato che non si ritiene necessario che il sequestro di dati informatici debba essere "necessariamente preceduto" dalla perquisizione informatica: l'effettuazione di una perquisizione informatica richiede una predisposizione di strumenti investigativi che non è compa...
Continua a leggere

ASSEGNO NON TRASFERIBILE SPEDITO PER POSTA ORDINARIA E CONCORSO DI COLPA

canstockphoto3913479
La spedizione per posta ordinaria di un assegno, seppure munito di clausola d'intrasferibilità, costituisce, in caso di sottrazione del titolo e riscossione da parte di un soggetto non legittimato, condotta idonea a giustificare l'affermazione del concorso di colpa del mittente. Questi si espone volontariamente ad un rischio superiore a quello cons...
Continua a leggere

IN TEMA DI STALKING E VIDEOREGISTRAZIONI IN LUOGHI DI PERTINENZA CONDOMINIALE

canstockphoto8516087
  Le immagini registrate derivanti da videoregistrazioni provenienti da privati, anche quando motivate da  esigenze di sicurezza delle parti comuni, non possono essere considerate prove illegittimamente acquisite e non ricadono nella sanzione processuale di inutilizzabilità. Ben possono essere utilizzate come elemento probatorio nel processo.   SEN...
Continua a leggere

IN TEMA DI MOBBING E STALKING

La Quinta Sezione, Sentenza n.31273/20, ha stabilito che il reato di atti persecutori è configurabile anche in caso di mobbing allorquando i plurimi atteggiamenti volti ad esprimere ostilità verso la vittima, "preordinati a mortificare ed isolare il dipendente nell’ambiente di lavoro, siano idonei a determinare un vulnus alla libera autodeterminazi...
Continua a leggere

IN TEMA DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E RECIPROCA ATTRIBUZIONE DELL'INADEMPIMENTO

canstockphoto125303132
Quando i contraenti richiedano reciprocamente la risoluzione del contratto e ciascuno attribuisce all’altro la condotta inadempiente, il giudice deve comunque dichiarare la risoluzione dello stesso: le due contrapposte manifestazioni di volontà, pur non costituendo un mutuo consenso negoziale risolutorio, sono dirette all’identico scopo dello sciog...
Continua a leggere

IN TEMA DI IMPUGNAZIONE DELIBERA CONDOMINIALE

L'ordinanza del 24 settembre 2020, n. 20001, della Corte di Cassazione ha sancito che l'impugnazione di una delibera condominiale determina, fra i condomini che siano stati parte del giudizio, una situazione di litisconsorzio processuale: se la sentenza che ha statuito su tale impugnativa viene impugnata da alcuni soltanto di tali condomini, il giu...
Continua a leggere

IN TEMA DI REATI EDILIZI E NUOVA COSTRUZIONE

canstockphoto23497214
Qualsiasi intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente, ancorché l'abuso non sia stato represso, costituisce una ripresa dell'attività criminosa originaria ed integra un nuovo reato, anche laddove consista in un intervento di manutenzione ordinaria.        SENTENZA N. 25985 DEL 15.09.2020       ...   Svolgimento del processo   1...
Continua a leggere

MANTENIMENTO DEL FIGLIO MINORE

La Corte di Cassazione con ordinanza del 16 settembre 2020, n. 19299 ha precisato che, a seguito della separazione personale, nel quantificare l'ammontare del contributo dovuto dal genitore non collocatario per il mantenimento del figlio minore, si deve osservare il principio di proporzionalità.   Pertanto è preliminare alla quantificazione dell'as...
Continua a leggere

IN TEMA DI MANTENIMENTO DEL FIGLIO MAGGIORENNE E PRINCIPIO DI AUTORESPONSABILITA'

canstockphoto10666270
La Cassazione ha definito  i requisiti che comportano il sorgere del diritto al mantenimento in capo al figlio maggiorenne non autosufficiente: in assenza della prova di uno dei requisiti, raggiunta la maggiore età, si presume l'idoneità del reddito del figlio e il venir meno del suo diritto al mantenimento.     CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N. 1718...
Continua a leggere