Questi i precetti del diritto: vivere onestamente, non offendere alcuno, dare a ciascuno il suo. Ulpiano

IN TEMA DI RISARCIBILITA' DEL DANNO NON PATRIMONIALE: E' SUFFICIENTE CHE IL FATTO SIA ESPRESSAMENTE PREVISTO COME REATO

canstockphoto24668831
La risarcibilità del danno non patrimoniale, ex art. 2059 c.c. e in relazione all’art. 185 c.p., non richiede che il fatto illecito integri in concreto un reato, né occorre una condanna penale passata in giudicato: è sufficiente che il fatto stesso sia astrattamente previsto come reato, sicché la mancanza di una pronuncia del giudice penale no...
Continua a leggere
  80 Visite

ASSEGNO NON TRASFERIBILE SPEDITO PER POSTA ORDINARIA E CONCORSO DI COLPA

canstockphoto3913479
La spedizione per posta ordinaria di un assegno, seppure munito di clausola d'intrasferibilità, costituisce, in caso di sottrazione del titolo e riscossione da parte di un soggetto non legittimato, condotta idonea a giustificare l'affermazione del concorso di colpa del mittente. Questi si espone volontariamente ad un rischio superiore a quello cons...
Continua a leggere
  121 Visite

IN TEMA DI MANTENIMENTO DEL FIGLIO MAGGIORENNE E PRINCIPIO DI AUTORESPONSABILITA'

canstockphoto10666270
La Cassazione ha definito  i requisiti che comportano il sorgere del diritto al mantenimento in capo al figlio maggiorenne non autosufficiente: in assenza della prova di uno dei requisiti, raggiunta la maggiore età, si presume l'idoneità del reddito del figlio e il venir meno del suo diritto al mantenimento.     CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N. 1718...
Continua a leggere
  282 Visite

NATURA RITORSIVA DEL LICENZIAMENTO E PROVA PER PRESUNZIONI

canstockphoto12530313
La Corte di Cassazione ha affermato che il licenziamento per ritorsione costituisce "l'ingiusta e arbitraria reazione ad un comportamento legittimo del lavoratore colpito o di altra persona ad esso legata, con conseguente nullità del licenziamento, quando il motivo ritorsivo sia stato l'unico determinante e sempre che il lavoratore ne abbia fornito...
Continua a leggere
  303 Visite

ACCONTI SULLE SPESE CONDOMINIALI E TABELLE MILLESIMALI

canstockphoto22905287
In materia di ripartizione degli acconti sulle spese condominiali ed in mancanza di diversa convenzione adottata all'unanimità, quale espressione dell'autonomia contrattuale, la ripartizione deve necessariamente avvenire secondo i criteri di proporzionalità, fissati nell'art. 1123 c.c.        CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N.12638 DEL 25 GIUGNO 2020 ...
Continua a leggere
  418 Visite

LA VIOLAZIONE DEL DOVERE DI FEDELTA' COSTITUISCE ANCHE UN ILLECITO CIVILE E L'AZIONE DI RISARCIMENTO PRESCINDE DALLA PRONUNCIA DI ADDEBITO

canstockphoto70323571
Il Tribunale civile di Reggio Emilia ha affermato che i doveri derivanti ai coniugi dal vincolo matrimoniale, quali quelli previsti dall'art. 143 c.c., hanno natura giuridica vera e propria e, pertanto, la loro violazione possono integrare un illecito civile e dare luogo al risarcimento dei danni non patrimoniali ai sensi dell'art. 2059 c.c., senza...
Continua a leggere
  328 Visite

SOSPENSIONE DEI CANONI DI LOCAZIONE E IMMOBILE STRUTTURALMENTE INIDONEO

canstockphoto125303131
Le condizioni di degrado dell’immobile che lo rendano strutturalmente inidoneo a qualsivoglia attività determinano, legittimamente, la sospensione degli oneri relativi al pagamento dei canoni, e compatibile, con la sospensione totale del canone, la permanenza della conduttrice nella detenzione della cosa locata.     CORTE DI CASSAZIONE ORDINANZA N....
Continua a leggere
  324 Visite

ABBANDONO DEL DOMICILIO CONIUGALE E ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE

canstockphoto16151752
Il volontario abbandono del domicilio coniugale è causa di per sé sufficiente di addebito della separazione, rendendo impossibile la convivenza, salvo che si provi - e l'onere incombe a chi ha posto in essere l'abbandono - che esso è stato determinato dal comportamento dell'altro coniuge.   CORTE DI CASSAZIONE    ORDINANZA N. 12241 DEL 23 GIUGNO 20...
Continua a leggere
  309 Visite

ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE E FOTO DEL CONIUGE CON TERZA PERSONA

canstockphoto20269561
Le foto che ritraggono il coniuge con l’amante in atteggiamenti che, per comune esperienza, inducono a presumere l’esistenza di una relazione coniugale sono sufficienti ai fini della addebitabilità della separazione.       Ordinanza 24 febbraio 2020, n. 4899   REPUBBLICA ITALIANA   IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE ...
Continua a leggere
  289 Visite

IN TEMA DI CONDOMINIO E MOLESTIE AI VICINI - IN PARTICOLARE NEGATA INSTALLAZIONE DI ANTENNA DI TELEFONIA CELLULARE

canstockphoto266801011
In tema di molestie ai vicini, o di presunto danno all'estetica dell'immobile, i divieti ed i limiti di destinazione alle facoltà di godimento dei condomini sulle unità immobiliari in proprietà esclusiva devono risultare da espressioni incontrovertibilmente rivelatrici di un intento chiaro, esplicito ed inequivoco. Nessuna lettura è consentita offr...
Continua a leggere
  312 Visite

IN TEMA DI DISTINZIONE TRA LAVORO AUTONOMO E SUBORDINATO

canstockphoto125303131
Ai fini della distinzione tra lavoro autonomo e subordinato, se non è agevolmente apprezzabile, in virtù della peculiarità delle mansioni, l'assoggettamento del lavoratore alle direttive altrui e della loro natura intellettuale o professionale, del relativo atteggiarsi del rapporto, il nomen iuris adoperato dai contraenti, sfornito di un valore ass...
Continua a leggere
  889 Visite

RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ALL'EXTRACOMUNITARIO E MINIMO REDDITO LECITO

canstockphoto106662481
"Il possesso di un minimo reddito lecito costituisce infatti condizione soggettiva non eludibile ai fini del rilascio e del rinnovo del permesso di soggiorno all’extracomunitario, in quanto attiene alla sostenibilità dello straniero nella comunità nazionale. La dimostrazione del possesso di un reddito di lavoro o di altra fonte lecita di sostentame...
Continua a leggere
  588 Visite

IN TEMA DI ASSICURAZIONE E CLAUSOLE VESSATORIE RELATIVAMENTE ALLA RIPARAZIONE DEL DANNO ALL'AUTOVEICOLO

canstockphoto5671321
Attengono all’oggetto del contratto quelle clausole che riguardano il contenuto ed i limiti della garanzia assicurativa e specificano il rischio garantito. "Con la clausola in esame (che prevede la riparazione dell’auto solo in determinate carrozzerie) si pattuisce in quali limiti l’assicuratore è tenuto a rivalere l’assicurato del danno prodottogl...
Continua a leggere
  981 Visite

IL DIRITTO AL RISARCIMENTO DA PARTE DI CHI ASSUME DI AVERE CONTRATTO PATOLOGIE CAUSATE DA HBV, HCV O HIV PER FATTO DOLOSO O COLPOSO DI UN TERZO

Il diritto al risarcimento del danno da parte di chi assume di aver contratto patologie causate da HBV, HCV o HIV per fatto doloso o colposo di un terzo e’ soggetto al termine di prescrizione quinquennale, che decorre, a norma dell’articolo 2935 c.c. e articolo 2947 c.c., comma 1, non dal giorno in cui l’evento determina la modificazione causativa del danno o dal momento in cui la malattia si manifesta all’esterno, bensi’ da quello in cui tale malattia viene percepita o puo’ essere percepita, quale danno ingiusto conseguente al comportamento del terzo, usando l’ordinaria diligenza e tenendo conto della diffusione delle conoscenze scientifiche (Suprema Corte di Cassazione, Sezione III, Sentenza 3 maggio 2016, n. 8645).

Continua a leggere
  475 Visite