Questi i precetti del diritto: vivere onestamente, non offendere alcuno, dare a ciascuno il suo. Ulpiano

OPPOSIZIONE ALLA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO E DEBITI RISULTANTI OLTRE A QUELLI INDICATI NEL PASSIVO GIA' FORMATO

“Nel giudizio di opposizione alla dichiarazione di fallimento, la verifica…dello stato d’insolvenza dell’imprenditore commerciale esige la prova di una situazione d’impotenza, strutturale e non soltanto transitoria, a soddisfare regolarmente e con mezzi normali le proprie obbligazioni, valutate nel loro complesso, in quanto già scadute all’epoca della predetta dichiarazione e ragionevolmente certe.”I debiti non si limitano alle risultanze del passivo formato ma comprendono anche “quelli emergenti dai bilanci e dalle scritture contabili o in altro modo riscontrati, anche se oggetto di contestazione, quando (e nella misura in cui) il giudice dell’opposizione ne riconosca incidentalmente la ragionevole certezza ed entita’.”

Continua a leggere
  311 Visite